Lega Blood Bowl 2019-2020

BBLogoHoriz2018_web

 

 

 

 

Lettera dal Commissario di Lega

16 gennaio 2020

La stagione 2019/20 del Blood Bowl apuano, la Quindicesima Lega, vede l’ennesimo aumento di partecipanti, dai dodici partecipanti della precedente ai ben venti dell’attuale, chiaro segnale di come un ambiente sereno e gli ottimi rapporti tra i partecipanti possano rendere un’attività svolta assieme sempre più partecipata e soddisfacente. Questa Lega vede due formule distinte, una Lunga ed una Corta, fatte per venire incontro alla disponibilità di ognuno rispetto anche alle altre attività dell’Associazione; la formula Lunga prevede due partite al mese per un totale di 14 incontri totali mentre la Corta è strutturata per giocare una partita al mese per un massimo di 8 partite. Questa soluzione ha permesso a chi intendeva partecipare di giocare le sue partite, senza che questo inficiasse le altre attività ludiche, senza togliere nulla come durata e competitività a chi invece preferisce un impegno più costante ed agonistico. Ad ora, gennaio 2020 siamo nella seconda metà di Lega, ancora un paio di mesi e sapremo chi sarà il Campione in carica fino alla prossima, e speriamo sempre più bella, Lega.

A presto!

 

LOGO BLOOD BOWL

Signori e Signore eccoci di nuovo qua, pronti a raccontare il Novembre Apuano di Blood Bowl. Il calendario prevedeva come di consueto due Giornate di Lega Lunga ed una di Lega Corta, malgrado quest’ultima veda una partita rinviata a Dicembre per cause di forza maggiore (vorremmo tanto crederci!). Soprattutto per quanto riguarda la Lunga, sebbene le distanze in classifica comincino a delinearsi, abbiamo scontri tesissimi ad alto coefficiente di classe, bravura e fortuna, appannaggio specifico dei nostri quattro/cinque partecipanti fuoriclasse, che non sfigurerebbero assolutamente neanche in altre Leghe assai più quotate! Diamo ora uno sguardo ed un commento alla situazione.

LEGA LUNGA
Davanti a tutti (proprio non riesce a fare altrimenti) a punteggio pieno abbiamo le donnine superdotate di coach Albè con quattro vittorie su quattro, praticamente già qualificato alla fase finale e serio pretendente alla vittoria finale. Cosa dire di tale corazzata? Solo un suicidio tragicomico potrebbe rovinare questa “splenderrima” e vittoriosa stagione! A seguire il Guru Apuano del Blood Bowl, mister Lorè con i suoi simpatici e vegani elfi boschivi, che si ferma due punti sotto la capolista, a causa di un sudatissimo pareggio nella quarta Giornata contro l’altro super Campione mister Riccà. Terzi ma sprintosi si piazzano i temibili uomini lucertola guidati da mister Crì, che oltre a vincere all’ombra delle Apuane è sicuro protagonista nella vicina Lega Lucchese. Quarto ed imbattuto mister Nicò con i suoi elfi sadici, ottima squadra che può dire molto quest’anno, sempre chè non rolli troppi uno, quinti a pari merito con i sopracitati “pervelfi” ci sono i gambecorte di coach Riccà che zitto zitto rimane in scia al podio, valutando quando dare la giusta e letale zampata alla classifica. Altro discorso per sua perversità coach Fabbri, sesto in graduatoria con i suoi morti, che con la sua consueta dedizione sfrutta la fase a girone per ottimizzare la propria squadra, per poi innescare un turbine di sangue e vittorie una volta iniziate le eliminatorie. Ci duole passare ora da questa parata di stelle alle bieche stalle, ovvero i recessi della classifica dove sguazzano le vittime sacrificali dei Campioni sopra citati: mister Fedè con i suoi anarchici Sex-machine galleggia a pelo “acqua” con una vittoria e tre sconfitte, sperando che nessuno alzi un’onda che possa sommergerlo di materia organica, a seguire il trittico dei paria a zero (!!) punti in quattro partite: i mediomen Igols di mister Sé, i ratti spelacchiati di coach HurriNico e gli zombi anemici di mister Simò. Che dire, la lotta per l’ottavo posto, l’ultimo disponibile per l’approdo alle fasi finali sarà di sicuro tra queste tre pseudo squadre, con una chance in più per gli Igols, allenati indubbiamente dal più forte dei tre coach.

LEGA CORTA
Dopo una prima giornata con ben cinque pareggi (!!!) su cinque partite disputate, la seconda Giornata vede finalmente rompersi questo precario equilibrio, spezzando quasi in due la classifica. Purtroppo mancando una partita non sappiamo ancora gli abbinamenti del prossimo turno, regolati dalla formula alla svizzera con cui viene giocata la Lega Corta. Aspettando quindi il match tra gli elfi muschiati di mister Mirkè (volato all’improvviso in terra straniera per lavoro) e i nani dalle camice a scacchi di coach Freddi, guardiamo come si sono svolte le quattro partite in programma. I Tamponatori guidati da mister Maurì volano in testa alla classifica vincendo due a zero contro i Mercanti di Organi, facendo valere la superiore esperienza rispetto all’entusiasmo di mister Andrea alla sua prima Lega. Si portano a quattro punti anche i caotici Cardinali di coach Michè che vince contro una sua vecchia conoscenza, già Campione storico di Lega, mister Marino, in una partita tesa e spregiudicata. Le altre due squadre che vincono la seconda partita sono gli A.L.A. di mister Matteo, altro esordiente assoluto, e gli scherzosi Uno,Due,Tre,Stella diretti da coach Massi, che questa Lega addirittura non voleva neppure giocarla. A metà classifica troviamo gli sportivi salsicciotti halfling di mister Alessio, che sicuramente ha da espiare un qualche peccato di gioventù per voler disputare una Lega con tale squadra, come sembra dire il nome del team. I Mercanti di Organi hanno da macinare gioco prima di togliersi soddisfazioni, ma seppur sconfitti sono proprio queste le partite da cui imparare. Altro discorso è la crisi degli Sciacalli di coach Marino, strano che non abbia ancora trovato la giusta alchimia per quella squadra di fuoriclasse che si ritrova. Tutto nella “norma” invece per i verdognoli sregolati pazzi Suicide Squad, agli ordini, per modo di dire ovviamente, di mister Ginè, squadra pazza per giocate pazze e risultati pazzi che porteranno sicuramente ad una Lega pazza per loro. Infine le due squadre che devono ancora giocare la seconda Giornata, chi vincerà lo sa solo Nuffle, il sommo ed unico Dio del Blood Bowl, a noi è dato solo sperare venga giocata.

Alla prossima cari e fortissimi lettori, che la fortuna sia sempre con voi!!!

lega lunga e corta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




There are no comments

Add yours


5 − cinque =