http://www.associazioneala.it/wp-content/uploads/2021/10/Li_2012_P26-1050x700.jpg

Labro Games & Models 2021 – 3 ottobre 2021

Finalmente siamo tornati!!!

Muniti di Green Pass e Mascherina alcuni soci dell’Associazione Ludica Apuana hanno presenziato a Labro Games & Models tenutasi il 3 ottobre 2021, presso il ristorante Il Porto in vicinanza del Varco Galvani a Livorno. Il Club G.De Fina merita una menzione per lo sforzo organizzativo e per non aver demorso in questo periodo pandemico.

Abbiamo partecipato con entusiasmo e finalmente abbiamo potuto spolverare le nostre care miniature. Un grazie a tutti i soci che hanno permesso con il loro supporto di essere presenti in questa occasione.

Una giornata in piacevole compagnia accompagnata da un ottimo caciucco e dalla ripresa dello shopping compulsivo.

Anche se non abbiamo avuto molto tempo, siamo riusciti a mettere insieme uno scenario in linea con il tema della giornata “La battaglia di El Alamein – 1942″. Ci ha fatto piacere essere riusciti a realizzare uno scenario di sicuro impatto che ha riscontrato l’apprezzamento tra i presenti. Sicuramente meritato il premio alla “carriera” consegnato alla Associazione Fiorentina Battaglie in Scala – AFBIS.

Ecco alcune foto dell’evento.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scenario -  Preludio a El Alamein: la battaglia di Marsa Matruh 27 giugno 1942

Regolamento – Rapid Fire

Scala – 20 mm

Obbiettivo – Le truppe italiane devono conquistare la stazione di Marsa Matruh difesa da forze inglesi numericamente inferiori ma trincerate.

Qualche foto panoramica dello scenario

Questo slideshow richiede JavaScript.

Alcuni cenni storici

Dopo la vittoria di Ein el Gazala, la più grande vittoria dell’Asse in terra africana, culminata con la conquista della piazzaforte di Tobruch, in mano britannica dal gennaio del 1941 continua l’avanzata delle forze dell’Asse in territorio egiziano. Un gruppo di combattimento di soli 1500 uomini della 90° Divisione Leggera del generale Ulrich Kleeman riesce ad aprirsi un varco tra il 10° Corpo (generale Williarn Holmes) e il 13° (generale William Gott) inglese, portando letteralmente lo scompiglio tra le linee nemiche.

Marsa Matruh, si trova a circa 240 km a ovest di Alessandria d’Egitto e a circa 500 km a nord ovest del Cairo, è il principale centro urbano fino alla vicina frontiera con la Libia. Il suo campo trincerato venne occupato dal X e XI battaglione del 7° Reggimento bersaglieri del colonnello Ugo Scirocco, ccl una compagnia del XXXII Battaglione genio. Durante la notte del 28 e del 29 giugno, gli inglesi tentarono di contrattaccare senza successo, contro le posizioni appena conquistate dai bersaglieri.

Il giorno dopo, le forze inglesi si ritirarono anche da Marsa Matruh, che venne occupata dalle truppe italiane. Nelle mani dell’Asse rimasero circa altri 6.500 prigionieri, che andavano ad aggiungersi agli oltre 33 mila catturati pochi giorni prima a Tobruch e un gran quantitativo di materiale vario. Il pomeriggio del 30 giugno, dopo un’avanzata finale di 150 chilometri sotto gli attacchi degli aerei britannici, le avanguardie dell’Afrikakorps arrivarono a El Alamein.

La caduta di Massa Matruh provocò un cambio al vertice dell’8° Armata inglese: il generale Neil Ritchie venne sostituito dal parigrado Claude Auchinleck. Dal Medio Oriente vennero fatti affluire nuovi rinforzi in uomini e mezzi. Ci si preparava alla battaglia finale per le sorti della guerra nel combattutissimo settore nord-africano.

Ancora foto dello scenario.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scenario e Ordine di Battaglia da scaricare:

Scenario Rapid Fire Battaglia Marsa Matruh




There are no comments

Add yours


× uno = 7